La nostra storia

La sezione “Oglio-Po” dell'Organizzazione Nazionale Volontari di Protezione Civile “Le Aquile” è sorta successivamente alla grande piena dell’ottobre-novembre 2000, dopo aver constatato la carenza di una struttura del genere nel nostro territorio casalasco.

Iscritto nell'elenco delle organizzazioni di volontariato della Provincia di Cremona e del Dipartimento della Protezione Civile, il gruppo conta mediamente una quarantina di iscritti ogni anno. La specializzazione prevalente dell'Organizzazione è la logistica e il soccorso in genere, ma dal 2003 è iniziato l'addestramento delle prime Unità Cinofile da Soccorso, impegno che si è concretizzato negli anni successivi mettendo a disposizione del gruppo una media di 3-4 Unità Cinofile operative all'anno.

La sede legale e operativa del gruppo è sita in Via Libertà 66 a Martignana di Po (CR), il magazzino principale in Via Garibaldi 2, mentre il ricovero mezzi e l'Area tecnica di addestramento Settore Logistico e Unità Cinofile sono presso il Campo Sportivo Comunale.

I mezzi operativi sono un Ford Transit 6 posti con cassone aperto, un Pick Up Toyota Hilux, un Fiat Ducato 3 posti con cassone centinato, un Iveco Massif con carrello appendice e una barca a motore in alluminio. Le attrezzature in possesso sono quelle indispensabili per gli interventi per rischio idrogeologico (motopompe, pompe sommerse, gruppi elettrogeni e illuminanti, attrezzature radio) e quelle finalizzate alla logistica del campo tendato (tende con paleria e gonfiabili, brandine, gazebi a montaggio rapido, impianti di riscaldamento/condizionamento, tavoli e panche, cavi e quadri elettrici, materiale informatico per segreteria).

Sin dall’inizio l’Organizzazione si è posta tra gli scopi istituzionali, oltre naturalmente agli interventi di Protezione Civile in caso di calamità, la tutela dell’ambiente ed in particolare della golena del fiume Po. A tal fine tra i primissimi interventi ci sono stati quelli finalizzati alla pulizia del territorio golenale dai rifiuti dopo che il Po si è ritirato. Nel 2001 sono state infatti ripulite le golene di Martignana di Po, Gussola e Torricella del Pizzo. L'impegno è continuato negli anni successivi con l'organizzazione e la partecipazione alle iniziative di tutela ambientale (come la “Giornata Verde Pulito”, ad esempio), sensibilizzando quando possibile i ragazzi delle scuole e tutta la cittadinanza.

Dai volontari è sempre stata dimostrata grande disponibilità anche per l’opera di sorveglianza – sia diurna che notturna – a manifestazioni, fiere e sagre, locali e non; si tratta di attività che contribuiscono a garantire un apporto economico grazie alle offerte che l’Organizzazione riceve in cambio.

Al fine di rendere tutti gli iscritti consapevoli dell’importanza della professionalità che deve distinguere i volontari di Protezione Civile, negli anni molto è stato fatto per promuovere la formazione dei volontari stessi. A partire dal 2001 i nostri iscritti hanno seguito esercitazioni e corsi di formazione specifici, siano essi interni oppure organizzati da altre organizzazioni di volontariato, dalla Provincia di Cremona, dalla Regione Lombardia o dal C.I.S.VOL. (Centro Servizi per il Volontariato).

Dopo aver messo per la prima volta alla prova le nostre capacità di organizzazione e coordinamento nell’Ottobre del 2001 grazie all’Esercitazione Nazionale di Protezione Civile “Po 2001”, organizzata dal Ministero dell’Interno in collaborazione con la Prefettura e la Provincia di Cremona, sono arrivati le prime emergenze e i primi grandi eventi.
Giusto per citare i più rilevanti...
  • "Macugnaga 2002". “Le Aquile” hanno dato la propria disponibilità ad intervenire nella II Fase dell’Emergenza Lago Epiglaciale Ghiacciaio Belvedere (“Lago Effimero”) a Macugnaga (VB). Dopo l'attivazione da parte del Dipartimento della Protezione Civile una squadra composta da 8 volontari si è recata nei pressi di Macugnaga dall’11 al 18 settembre.
  • "Piena Novembre 2002". In occasione della piena del Po molti volontari si sono alternati nei turni di sorveglianza per un totale di 320 ore di servizio.
  • "Carrara 2003". Nel corso del mese di settembre una decina di volontari de “Le Aquile” e de “La Golena” di San Daniele Po si sono recati in Toscana ad aiutare gli amici della locale Associazione di Protezione Civile V.A.B. nell’opera di pulizia dal fango delle abitazioni della città di Carrara a seguito della disastrosa alluvione verificatasi.
  • "Roma 2005". In occasione delle Esequie di Giovanni Paolo II una squadra di 5 volontari si è recata a Roma assieme ai volontari di altre associazioni cremonesi dal 5 al 9 aprile.
  • "Regolarizzazione Lavoratori 2006". Il 14 marzo alcuni volontari sono stati attivati dalla Provincia per l'assistenza presso alcuni uffici postali del casalasco in occasione della regolarizzazione dei lavoratori extra comunitari.
  • "Mondiali di pesca 2008". Un buon numero di mezzi, attrezzature e volontari hanno contribuito all'organizzazione dei Mondiali di pesca che si sono tenuti nel canale navigabile di Cremona dal 5 al 7 settembre.
  • "Emergenza Abruzzo 2009". Dalla data dell’evento, 6 aprile 2009, sino all’ottobre dello stesso anno la nostra associazione ha inviato volontari, con funzioni anche di responsabilità all'interno delle singole missioni, e mezzi nella zona terremotata al fine di gestire uno dei campi di accoglienza allestiti dalla Regione Lombardia.
  • "Emergenze Allagamenti 2010". Nei mesi di maggio e giugno l'associazione è intervenuta negli allagamenti avvenuti nel territorio cremonese a seguito di forti piogge.
  • "VII Incontro Mondiale delle Famiglie - Milano 2012". Assistenza al grande evento a Milano.
  • "Sisma Pianura Padana 2012". Servizio di segreteria al campo di San Giacomo delle Segnate.
Non sono mancate nel corso degli anni le attivazioni per monitoraggio dell'andamento delle piene del fiume Po e per la ricerca di dispersi con l'ausilio di Unità Cinofile da Soccorso.

Da diversi anni alcuni volontari del gruppo, in collaborazione con volontari di altre organizzazioni e con il patrocinio della Provincia di Cremona, sta lavorando allo sviluppo di “ProtezioNET”, un portale Internet volto a facilitare lo scambio di informazioni tra le organizzazioni di volontariato di Protezione Civile cremonesi e tra le organizzazioni di volontariato e l'Ufficio Protezione Civile della Provincia di Cremona. Il gruppo di lavoro in un secondo momento ha iniziato la progettazione e la realizzazione di un applicativo di rete che permetta di gestire con relativa facilità e flessibilità i dati necessari per la gestione di un campo di Protezione Civile.

Dal 2009 il gruppo entra a far parte, assieme ad altre otto organizzazioni di volontariato di Protezione Civile, della costituenda Colonna Mobile Provinciale di Cremona. In particolare il gruppo si sta specializzando nelle funzioni cucina e segreteria di campo.